CI SONO ALTRI SINTOMI OLTRE L’ACIDITA’ CHE INDICANO LA PRESENZA DI REFLUSSO GASTRICO?

In alcuni casi ci può essere dolore toracico (soprattutto dietro lo sterno) da non confondere con il dolore cardiaco.In altri casi possono comparire una tosse cronica,raucedine od ancora il mal di gola persistente.In genere questi sintomi aumentano di notte,a causa della posizione supina.(CONSULTARE IL MEDICO)

QUAL’E’ L’ACCERTAMENTO DA FARE PER VERIFICARE SE SOFFRO DI GASTRITE?

L’accertamento da fare per verificare se soffro di gastrite od esofagite da reflusso è la gastroscopia.Si tratta di un accertamento eseguito da un medico.Consiste nell’introdurre attraverso la bocca una sonda con una piccola telecamera con cui l’operatore può verificare le condizioni del tratto gastrico.L’accertamento non è doloroso ma molto fastidioso e può essere effettuato in leggera sedazione.

GLI ANTIACIDI SONO TUTTI UGUALI?

Gli antiacidi si distinguono in tre categorie:-antiacidi che neutralizzano l’acidità,che hanno effetto rapido(5/10 minuti) e durata d’azione breve(3ore circa).-antiacidi H2 che inibiscono i recettori dell’istamina.Agiscono lentamente ed hanno una durata d’azione fino a dodici ore.-le IPP che inibiscono irreversibilmente la pompa protonica con un effetto lento ed una durata d’azione di circa 24 ore.(CONSULTARE IL MEDICO)