CAULOPHYLLUM

Il caulophyllum agisce soprattutto sull’utero,nel travaglio del parto e nell’arresto delle doglie,mentre in misura minore si usa su articolazioni e muscoli.Il paziente che può usare il cauphyllum come rimedio omeopatico,è il paziente in travaglio ritardato,con l’ utero inerte,che ha sanguinamento eccessivo dopo il parto,soffre di amenorrea ed infertilità.Può poi come accennavamo essere usato anche in casi d’artrite delle dita delle mani o dei piedi.(CONSULTARE L’OMEOPATA)